Ieri abbiamo svolto un interessante dibattito su Kurdistan, YPJ (unità di protezione delle donne) e Rivoluzione.

Sono state ore intense e in qualche modo autentiche, che ci hanno permesso di riflettere a fondo non solo sulla Rivoluzione che sta rianimando donne e uomini in Medio Oriente ma anche, se non soprattutto, sulla situazione che viviamo sulla nostra pelle qui, in quell’occidente che vogliono venderci come tanto desiderabile. Grazie alla testimonianza di una compagna che ci ha aiutate e aiutati in questo percorso di comprensione, abbiamo potuto smascherare con chiarezza molte delle dinamiche che, nella nostra quotidianità, ci incatenano.

Non mancate ai prossimi eventi, ma ricordiamoci che, oltre a fare contro-cultura, c’è solo un modo per resistere: partecipare alla lotta!

Stay tuned!

  •  
    41
    Shares
  • 41
  •  
  •  
  •  
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento